Skip to content
Bonus sociale in bolletta

Bonus Sociale: Arera chiede l’applicazione automatica in bolletta

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha inviato una segnalazione a Parlamento e Governo con l’obiettivo di applicare automaticamente il bonus sociale di sconto previsto sulle bollette di luce, gas e acqua.

All’interno del documento, l’ARERA espone le ragioni della richiesta, presentando inoltre i dati sull’attuale stato di attribuzione del bonus sociale.

Cos’è il bonus sociale

Il bonus sociale è una misura di compensazione della spesa riguardante le forniture di energia elettrica, gas naturale e acqua. Si tratta di uno strumento introdotto per ridurre i costi a carico dei nuclei familiari in stato di disagio economico e sociale, assicurando loro l’accesso ai servizi essenziali.

L’analisi dei dati

Nel 2018, nonostante un incremento rispetto agli anni precedenti, l’ARERA rileva come il rapporto tra i potenziali destinatari e coloro che effettivamente usufruiscono dei bonus elettrico e gas abbia raggiunto solamente il 36%. Inoltre, questa percentuale non è uniforme su tutto il territorio nazionale, facendo riscontrare dati molto bassi in alcune regioni.

Quanto al bonus idrico, le richieste finora giunte sono state presentate prevalentemente da coloro che già beneficiano delle agevolazioni su luce e gas. Tale riscontro lascia intendere che i trend siano simili anche in questo caso, sebbene il bonus idrico sia tuttora in fase di prima attuazione.

Erogazione automatica dei bonus

Ciò che si desume è l’impatto ancora incompleto del bonus sociale e la scarsa conoscenza che si ha tuttora del contributo. L’ARERA ha dunque deciso di segnalare a Governo e Parlamento la necessità di adottare meccanismi di attribuzione automatica delle misure di compensazione della spesa.

A questo scopo e sempre nel rispetto delle norme sulla privacy, l’Autorità prevede uno scambio telematico dei dati necessari già contenuti nelle banche dati pubbliche. In questo modo, si vuole eliminare l’obbligo a carico dei richiedenti di presentare annualmente la domanda di agevolazione.

Ulteriore richiesta dell’ARERA è inoltre quella di estendere il bonus sociale idrico anche a coloro che beneficiano del reddito di cittadinanza, così come già avviene per i bonus elettrico e gas.

Copertura dei costi

Attualmente, sono 2,1 milioni coloro che fanno richiesta del bonus sociale. L’Autorità valuta dunque come individuare le coperture economiche che garantiscano il sostegno ai 6,8 milioni di cittadini aventi diritto.

I costi sono attualmente posti a carico dei sistemi elettrico, gas e idrico (con un contributo statale per il bonus gas). La copertura è assicurata da componenti tariffarie specificatamente determinate a carico di tutti i clienti elettrici, dei clienti gas non domestici e degli utenti del servizio idrico integrato. Tali componenti sono applicate anche ai clienti agevolati, venendo poi compensate da un analogo incremento del bonus sociale corrisposto.

In caso di erogazione automatica del bonus, la stima di 350 milioni di spesa sarebbe in parte compensata da una significativa riduzione dei costi di gestione del sistema, nonché da una semplificazione delle procedure e dall’azzeramento degli oneri organizzativi a carico delle famiglie interessate.

Almeno per i primi anni, secondo i calcoli dell’ARERA il prelievo rimarrebbe invariato nel caso del gas naturale. Quanto al settore elettrico, si avrebbe un trascurabile aumento tariffario pari al +0,2% (circa 1€/anno) rispetto alla spesa attuale del cliente domestico tipo.

Vuoi saperne di più sul bonus sociale?

In attesa di novità sul tema, IRE offre il proprio aiuto per fornire delucidazioni sui requisiti e le attuali modalità di accesso al bonus sociale. Per saperne di più, è possibile scriverci all’indirizzo info@istitutoire.it o contattarci qui compilando i campi richiesti.

Vuoi associarti a IRE? Puoi farlo subito a soli 59,00 euro!

Richiedi subito informazioni
+39 0541 1792414

attivo dal lunedì al venerdì | orari 9 > 13 | 14 > 18

indirizzo
via Flaminia Conca, 43
 47923 Rimini RN

email
servizioclienti@istitutoire.it